Logo Regione Autonoma della Sardegna
SERVIZI PER IL SETTORE APPALTI IN SARDEGNA
home  ›  agenda  ›  notizie  ›  finanziamento ai comuni ...

Finanziamento ai Comuni con il programma "6000 Campanili"

L'immagine raffigura persone stilizzate e ingranaggi
01.10.2013
Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi il 30 agosto scorso ha firmato il decreto di approvazione della Convenzione, stipulata il 29 agosto 2013 tra il Ministero - Dipartimento per le infrastrutture, gli affari generali ed il personale - Direzione generale per l'edilizia statale e gli interventi speciali - e l’ANCI, prevista dal comma 9 dell'art. 18 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (cosiddetto “Del Fare”) convertito dalla legge 9 agosto 2013. Con la convenzione vengono disciplinati i criteri per l'accesso all'utilizzo delle risorse rese disponibili dal primo programma "6000 Campanili".
Il Programma “6.000 campanili” è relativo alla realizzazione di un piano di piccole opere nei Comuni sotto i 5.000 abitanti.

Nella convenzione viene specificato che possono presentare domanda di contributo finanziario i Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, le unioni composte esclusivamente da Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti e i comuni risultanti da fusioni tra comuni ciascuno con popolazione inferiore a 5.000 abitanti.
Alla richiesta, da redigere secondo il modello disponibile vanno allegate, tra l’altro, una delibera della giunta comunale e una relazione illustrativa dell'intervento di cui si chiede il contributo.
La delibera di Giunta deve contenere:
- l’approvazione della richiesta di contributo finanziario;
- la nomina (o conferma di nomina) del Responsabile del Procedimento;
- l’approvazione della Relazione illustrativa firmata dal responsabile del procedimento (RUP), relativa all'intervento per il quale si presenta la richiesta, a firma del Responsabile del Procedimento;
- l’approvazione dello “Schema di disciplinare”, che regola i rapporti tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e il Soggetto interessato, redatto secondo il modello "Schema di disciplinare" allegato alla Convenzione stessa (vedi schema disciplinare) contenente tutti gli elementi identificativi dell’intervento e del soggetto interessato richiedente.

L’istanza di finanziamento, firmata digitalmente, dovrà essere inoltrata esclusivamente per Posta Elettronica Certificata (PEC), all’indirizzo 6000campanili@pec.anci.it.
L’Anci provvederà a redigere l’elenco di tutte le richieste pervenute e lo comunicherà, unitamente alla relativa documentazione, al Ministero delle infrastrutture che procederà con l’istruttoria delle istanze mentre l’elenco degli interventi finanziati verrà approvato con decreto del Ministero delle infrastrutture e verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, nonché sul sito del Ministero e dell’Anci.

Documenti correlati
Programma "6000 Campanili" [file.pdf]
Bando "6000 Campanili" [file.pdf]