Logo Regione Autonoma della Sardegna
SERVIZI PER IL SETTORE APPALTI IN SARDEGNA
home  ›   ›  servizi di consulenza di tipo giuridico - normativo consulenza  ›   ›  servizi di consulenza di tipo giuridico - normativo consulenza onsite  ›  servizi di consulenza di tipo giuridico - normativo

Servizi di consulenza di tipo giuridico - normativo

L'immagine raffigura una persona che scrive
Lo Sportello Appalti eroga servizi di affiancamento e consulenza diretta finalizzati ad agevolare la partecipazione delle imprese sarde alle gare pubbliche su materie di tipo giuridico-normativo. I servizi di consulenza riguardano le seguenti tematiche:

o Documentazione amministrativa da presentare in sede di gara
o Raggruppamenti, Avvalimento, Consorzi, Reti d’impresa e altri istituti per la partecipazione alle gare
o Come presentare offerta (criteri di aggiudicazione, total cycle life prezzo più basso e offerta economicamente più vantaggiosa)
o Accesso agli atti e Privativa industriale
o Strumenti operativi per la riscossione dei crediti nei confronti delle stazioni appaltanti
o Fattura elettronica
o La negoziazione nelle procedure d’appalto
o Project financing come volano per la crescita economica. Stimolare e incentivare la presentazione di progetti per forniture e servizi non programmati dalle stazioni appaltanti
o Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione;
o Mercato elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: CAT
o Marketing focalizzato sul mercato elettronico: come farsi invitare dalle PA non sarde
o Appalti Pubblici Verdi nei campi dei lavori pubblici e della fornitura di beni e servizi
o Utilizzo di materiali della bioedilizia nell’esecuzione di appalti di lavori;
o Servizi di Ingegneria e Architettura per l’effiecientamento energetico e l’utilizzo di materiali della bioedilizia
o Obblighi e aspetti fiscali in materia di appalti
o Mercati extraregionali degli appalti pubblici
o Sicurezza e condizioni di lavoro
o Benchmarking: realtà vincenti nel territorio italiano
o Nuove Direttive Europee sugli Appalti
o Centrali di Committenza e obblighi per i comuni non capoluogo,, alla luce dell’entrata in vigore dell’art. 33, comma 3 bis del d.lgs. 163/06  
o E-procurement e piattaforme tecnologiche
o La disciplina anticorruzione, il nuovo regime della trasparenza e le modalità di predisposizione dei relativi piani (L. 190/12 e D.Lgs. 33/13)