Logo Regione Autonoma della Sardegna
SERVIZI PER IL SETTORE APPALTI IN SARDEGNA
home  ›  risorse  ›  normativa

Normativa

In questa sezione sono pubblicati: i testi normativi di riferimento in materia di appalti pubblici e prospetti di dettaglio sulle novità legislative pubblicate in Gazzetta Ufficiale e ritenute d’interesse per le Imprese e le Pubbliche Amministrazioni sarde.

Legislazione europea - Nuove Direttive Appalti

Direttiva Appalti 2014/24 [file.pdf]


Direttiva Concessioni 2014/23 [file.pdf]

Direttiva Utilities 2014/25 [file.pdf]

Legislazione nazionale 
Per gli aggiornamenti normativi al Codice dei Contratti si consiglia di visionare il sito   www.normattiva.it
Codice dei Contratti pubblici-Dlgs n. 50/2016 [file.pdf]



Linee guida ANAC
Il Legislatore con l’adozione del d.lgs 50/2016  ha optato per un sistema delle fonti diversificato e più flessibile basato essenzialmente su tre differenti tipologie di atti attuativi: a) atti adottati con decreto del Ministro delle infrastrutture e trasporti, su proposta dell’Autorità nazionale anticorruzione (d’ora innanzi solo ANAC o Autorità), previo parere delle competenti commissioni parlamentari; b) atti adottati con delibera dell’ANAC a carattere vincolante erga omnes,ovvero le linee  guida a carattere vincolante e non.

Linee guida sottosoglia definitive.pdf [file.pdf]


Linee guida n. 5 Anac commissari.pdf [file.pdf]

Linee guida n. 3 RUP.pdf [file.pdf]

Linea guida serv ing. e arch..pdf [file.pdf]

Linee Guida OEPV.pdf [file.pdf]

Linee guida n.6_mezzi di prova.pdf [file.pdf]

Del_n_235_2017_linee_guida n7 in house.pdf [file.pdf]


Giurisprudenza

Criteri di aggiudicazione nel Nuovo Codice Appalti

La giurisprudenza è recentemente intervenuta in merito al rapporto tra i due criteri di aggiudicazione, ovvero l’offerta economicamente più vantaggiosa e il prezzo più basso. Come noto il d.lgs 50/0216 individua, al II comma dell’art 95, nel criterio di aggiudicazione secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa (OEPV), secondo il miglior rapporto prezzo/qualità, il criterio, tendenzialmente, prevalente in materia di affidamento delle commesse pubbliche. 
a) In merito ai servizi ad alta intensità di manodopera una parte della giurisprudenza afferma che non è ammissibile un bando che preveda l’aggiudicazione secondo il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso.
b) Per i servizi di natura intellettuale una recente pronunzia sottolinea l’inderogabilità dell’utilizzo del criterio dell’OEPV con riferimento all’affidamento del servizio di sorveglianza sanitaria.
Sorveglianza sanitaria e minor prezzo.pdf [file.pdf]


Tar Lazio n.12439 - 2016_1.pdf [file.pdf]


T.A.R. Lazio Roma Sez. II, Sent., 06-07-2016, n. 9441 

Con il nuovo codice degli appalti pubblici e delle concessioni (d.lgs. n. 50 del 2016), risulta evidente che la funzione proconcorrenziale delle regole di evidenza pubblica ha assunto ancora maggiore rilievo ed è divenuta il baricentro del sistema. L’art. 2 del nuovo codice, in particolare, sancisce che le disposizioni ivi contenute sono adottate nell’esercizio della competenza legislativa esclusiva statale in materia di tutela della concorrenza, sicché è consequenziale ritenere che i provvedimenti adottati in applicazione del codice dei contratti ove non realizzino detta finalità violano le regole stesse ed i principi di libera concorrenza.
Tar Lazione sez II 9441 2016.pdf [file.pdf]